ReturnImgNews

Last week in Italy three firefighters have died due to an intentional explosion of gas bombs. Funds are being raised for families.

E’ con profondo dolore che il Corpo nazionale sta vivendo queste giornate di lutto per la scomparsa di Matteo GASTALDO, Marco TRICHES e Antonio CANDIDO, i tre colleghi vigili del fuoco deceduti durante l’intervento di Quargnento.
La squadra composta da cinque vigili del fuoco del comando provinciale di Alessandria era intervenuta intorno alla mezzanotte per la segnalazione di un incendio di abitazione. Giunta sul posto verificava la presenza di un cascinale composto da due edifici, quello più piccolo interessato da un’esplosione d’intensità non particolarmente importante.

Notato all’interno dello stesso un principio d’incendio e segni evidenti di effrazione a una delle finestre, la squadra penetrava rinvenendo nel locale due bombole di GPL con collegato un piccolo apparecchio, che faceva pensare a un timer. Spente le fiamme e messe in sicurezza le bombole, la squadra procedeva alla verifica del secondo corpo di fabbrica, più grande. Dopo le ore 01.00, riscontrati anche su questo dei segni di effrazione a una delle finestre, in accordo anche con i colleghi dei carabinieri, i vigili del fuoco entravano all’interno, quando venivano investiti dalla seconda e devastante esplosione, che produceva il crollo totale della struttura. La natura di questa esplosione è in corso di accertamento da parte dell’Autorità giudiziaria, con rilievi tecnici svolti dai carabinieri e dai tecnici del NIA dei vigili del fuoco.

Nell’esplosione restavano feriti gli altri due componenti della squadra, il caposquadra Giuliano DODERO e il vigile Graziano LUCA TROMBETTA, oltre al carabiniere, ricoverati il primo nell’ospedale di Alessandria e in quello di Asti gli altri due.

Sul posto si sono recati nel primo pomeriggio il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, insieme al Capo Dipartimento dei Vigili del fuoco Salvatore Mulas e al Capo del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco Fabio Dattilo, che hanno poi verificato in ospedale condizioni dei tre feriti.Donazione (1)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>